confederati

clicca sulle immagini
per accedere
alle relative pagine

anno II numero 1 - gennaio / febbraio / marzo 2019

HomeArchivio

28 Febbraio 2019

ANNO I NUMERO 1 - OTTOBRE / NOVEMBRE / DICEMBRE 2018

HomeArchivio

10 DICEMBRE 2018

ANNO II NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2019

HomeArchivio

17 GIUGNO 2019

ANNO II NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2019

HomeArchivio

19 SETTEMBRE 2019

ANNO II NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2019

HomeArchivio

10 DICEMBRE 2019

ANNO III NUMERO 1 - gennaio / febbraio / marzo 2020

HomeArchivio

19 MARZO 2020

ANNO III NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2020

HomeArchivio

10 giugno 2020

ANNO III NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2020

HomeArchivio

29 settembre 2020

ANNO III NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2020

HomeArchivio

11 dicembre 2020

ANNO IV NUMERO 1 - gennaio / febbraio / marzo 2021

HomeArchivio

27 marzo 2021

ANNO IV NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2021

HomeArchivio

23 giugno 2021

ANNO IV NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2021

HomeArchivio

20 settembre 2021

ANNO IV NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2021

HomeArchivio

14 dicembre 2021

ANNO V NUMERO 1 - gennaio / febbraio / marzo 2022

HomeArchivio

22 marzo 2022

ANNO V NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2022

HomeArchivio

22 giugno 2022

ANNO V NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2022

HomeArchivio

29 settembre 2022

ANNO V NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2022

HomeArchivio

28 dicembre 2022

ANNO VI NUMERO 1 - gennaio / febbraio / marzo 2023

HomeArchivio

28 marzo 2023

ANNO VI NUMERO 2/3 - aprile - settembre 2023

HomeArchivio

20 settembre 2023

ANNO VI NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2023

HomeArchivio

12 dicembre 2023

GLI ESPERTI RISPONDONO

Sciopero Infermieri, adesione al 75 per cento. Appello al Governo: “Ascoltate le Piazze”

Il segretario nazionale del NurSind, Andrea Bottega, lancia un appello al Governo, evidenziando la rilevanza delle manifestazioni che si sono svolte il 17 novembre, da Nord a Sud del Paese. “Il Governo ci ascolti, non può ignorare piazze così partecipate come quelle degli infermieri”.

Lo sciopero di 24 ore, indetto dal NurSind, ha registrato un’astensione dal lavoro del 75% del personale coinvolto, escludendo coloro che sono chiamati a garantire i servizi essenziali. Con attività ambulatoriali e sale operatorie sospese, i cittadini hanno subito notevoli disagi, una situazione eccezionale che potrebbe presto diventare la normalità, qualora non si ponga rimedio all’emorragia di infermieri alla quale stiamo assistendo già da ancor prima della pandemia e da quest’ultima aggravata.

“La nostra protesta è significativa, con un messaggio chiaro alle istituzioni: il Servizio Sanitario Nazionale rischia di rimanere senza infermieri”, avverte il segretario del sindacato degli infermieri. Bottega mette in guardia contro il pericolo di un progressivo scivolamento verso la privatizzazione dei servizi sanitari, con conseguenti costi che ricadrebbero sulle spalle dei cittadini.

“Questa è una ragione in più per non arrenderci”, conclude Bottega. “Se le nostre richieste non verranno ascoltate, la protesta continuerà. La posta in gioco è troppo alta: la sopravvivenza della sanità pubblica.” Con un tono deciso, il segretario del NurSind sottolinea la necessità di affrontare le istanze degli infermieri affinché il Servizio Sanitario Nazionale possa garantire un futuro sostenibile.

Marialuisa Asta

Clicca sull'immagine per aprire il file in formato PDF