confederati

clicca sulle immagini
per accedere
alle relative pagine

anno II numero 1 - gennaio / febbraio / marzo 2019

HomeArchivio

28 Febbraio 2019

ANNO I NUMERO 1 - OTTOBRE / NOVEMBRE / DICEMBRE 2018

HomeArchivio

10 DICEMBRE 2018

ANNO II NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2019

HomeArchivio

17 GIUGNO 2019

ANNO II NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2019

HomeArchivio

19 SETTEMBRE 2019

ANNO II NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2019

HomeArchivio

10 DICEMBRE 2019

ANNO III NUMERO 1 - gennaio / febbraio / marzo 2020

HomeArchivio

19 MARZO 2020

ANNO III NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2020

HomeArchivio

10 giugno 2020

ANNO III NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2020

HomeArchivio

29 settembre 2020

ANNO III NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2020

HomeArchivio

11 dicembre 2020

ANNO IV NUMERO 1 - gennaio / febbraio / marzo 2021

HomeArchivio

27 marzo 2021

ANNO IV NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2021

HomeArchivio

23 giugno 2021

ANNO IV NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2021

HomeArchivio

20 settembre 2021

GLI ESPERTI RISPONDONO

rubrica sanità

A cura di NURSIND – Il sindacato delle professioni infermieristiche

D: Salve, sono un’infermiera, lavoro in una Asl ed abito in “zona rossa”. Ho un figlio di 15 anni che frequenta il primo anno di scuola secondaria di secondo grado e adesso è in DAD. Posso chiedere il congedo Covid, previsto dal Decreto Ristori?

Rossella, Pescara

R: Il Decreto Ristori ha modificato l’articolo 21 della legge 126/2020 di conversione del DL 104/2020 con l’articolo 22, che prevede per i genitori il diritto allo smartworking o in alternativa, quando la tipologia di lavoro non lo permettesse, il congedo straordinario.
Fino al 31 dicembre 2020, uno dei due genitori, alternativamente all’altro, può astenersi dal lavoro per tutto o parte del periodo di quarantena del figlio minore di 14 anni, disposta dal dipartimento di prevenzione dall’Asl competente.
Il congedo spetta anche in caso di sospensione dell’attività didattica in presenza del figlio con età fino ai 16 anni, in questo caso non spetta corresponsione di retribuzione o indennità di riconoscimento, né riconoscimento di contribuzione figurativa, con divieto di licenziamento e diritto alla conservazione del posto.

Clicca sull'immagine per aprire il file in formato PDF