confederati

clicca sulle immagini
per accedere
alle relative pagine

anno II numero 1 - gennaio / febbraio / marzo 2019

HomeArchivio

28 Febbraio 2019

ANNO I NUMERO 1 - OTTOBRE / NOVEMBRE / DICEMBRE 2018

HomeArchivio

10 DICEMBRE 2018

ANNO II NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2019

HomeArchivio

17 GIUGNO 2019

ANNO II NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2019

HomeArchivio

19 SETTEMBRE 2019

ANNO II NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2019

HomeArchivio

10 DICEMBRE 2019

ANNO III NUMERO 1 - gennaio / febbraio / marzo 2020

HomeArchivio

19 MARZO 2020

ANNO III NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2020

HomeArchivio

10 giugno 2020

ANNO III NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2020

HomeArchivio

29 settembre 2020

ANNO III NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2020

HomeArchivio

11 dicembre 2020

ANNO IV NUMERO 1 - gennaio / febbraio / marzo 2021

HomeArchivio

27 marzo 2021

ANNO IV NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2021

HomeArchivio

23 giugno 2021

ANNO IV NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2021

HomeArchivio

20 settembre 2021

ANNO IV NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2021

HomeArchivio

14 dicembre 2021

ANNO V NUMERO 1 - gennaio / febbraio / marzo 2022

HomeArchivio

22 marzo 2022

ANNO V NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2022

HomeArchivio

22 giugno 2022

ANNO V NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2022

HomeArchivio

29 settembre 2022

GLI ESPERTI RISPONDONO

rubrica istruzione

A cura di FGU – Federazione Gilda Unams

RECUPERO RIDUZIONE DI ORARIO

D:  Nell’istituto nel quale insegno le ore di lezione sono di cinquanta minuti: la motivazione è quella di andare incontro alle esigenze degli alunni pendolari. Non c’è una delibera del collegio docenti e questa riduzione d’orario sembra una “prassi” consolidata. Volevo sapere se a noi docenti spetta l’obbligo di “recuperare” le frazioni orario non svolte.

Elisabetta, Benevento

R: Il recupero non è dovuto. Secondo un consolidato orientamento della giurisprudenza di merito, i docenti non sono tenuti a recuperare le frazioni di prestazione non effettuate quando, come in questo caso, la riduzione è dovuta a cause di forza maggiore (come adeguare l’orario delle lezioni a quello dei mezzi pubblici, per rispondere alle esigenze degli alunni pendolari).

Antonietta Toraldo

Clicca sull'immagine per aprire il file in formato PDF