confederati

clicca sulle immagini
per accedere
alle relative pagine

anno II numero 1 - gennaio / febbraio / marzo 2019

HomeArchivio

28 Febbraio 2019

ANNO I NUMERO 1 - OTTOBRE / NOVEMBRE / DICEMBRE 2018

HomeArchivio

10 DICEMBRE 2018

ANNO II NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2019

HomeArchivio

17 GIUGNO 2019

ANNO II NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2019

HomeArchivio

19 SETTEMBRE 2019

ANNO II NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2019

HomeArchivio

10 DICEMBRE 2019

ANNO III NUMERO 1 - gennaio / febbraio / marzo 2020

HomeArchivio

19 MARZO 2020

ANNO III NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2020

HomeArchivio

10 giugno 2020

ANNO III NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2020

HomeArchivio

29 settembre 2020

ANNO III NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2020

HomeArchivio

11 dicembre 2020

ANNO IV NUMERO 1 - gennaio / febbraio / marzo 2021

HomeArchivio

27 marzo 2021

ANNO IV NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2021

HomeArchivio

23 giugno 2021

GLI ESPERTI RISPONDONO

Vaccini, Draghi: “Il certificato verde sarà pronto a metà giugno”

Dopo il Consiglio Ue, il premier annuncia anche l’accordo raggiunto sullo stop al blocco delle esportazioni di preparati. In Italia? “Accelerare la campagna pure in estate”

di NS

Il tema dei vaccini e dei brevetti occupa inevitabilmente larga parte del dibattitto in senso al Consiglio europeo. Intanto, dal vertice arriva la conferma che il certificato verde sullo stato di salute dei cittadini Ue, come ha spiegato il presidente del Consiglio Mario Draghi, “sarà pronto a metà giugno”. Su alcune questioni ancora aperte, però, come la durata del pass, si dovrà pronunciare l’Ema.

Ma l’Europa si è trovata sulla stessa linea anche sul tema delle esportazioni dei vaccini, come ha sottolineato sempre il premier: “C’è un accordo completo sul fatto che ora dobbiamo eliminare ogni blocco alle esportazioni’”. Quanto alla intricata vicenda dei brevetti, invece, la soluzione a cui si sta lavorando è quella del “conferimento obbligatorio di licenze nei momenti più d’emergenza”. Guardando ai confini italici, infine, Draghi da un lato ha rassicurato sulle forniture che “continueranno ad arrivare in modo sufficiente” – l’Unione europea stima di ricevere quasi un miliardo di dosi nel secondo semestre -, e dall’altro ha ribadito ancora una volta la necessità di accelerare la campagna “anche in estate”.

FONTE: NURSIND SANITA’ (LINK: https://www.nursindsanita.it/2021/05/25/vaccini-draghi-il-certificato-verde-sara-pronto-a-meta-giugno/)

Clicca sull'immagine per aprire il file in formato PDF