confederati

clicca sulle immagini
per accedere
alle relative pagine

anno II numero 1 - gennaio / febbraio / marzo 2019

HomeArchivio

28 Febbraio 2019

ANNO I NUMERO 1 - OTTOBRE / NOVEMBRE / DICEMBRE 2018

HomeArchivio

10 DICEMBRE 2018

ANNO II NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2019

HomeArchivio

17 GIUGNO 2019

ANNO II NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2019

HomeArchivio

19 SETTEMBRE 2019

ANNO II NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2019

HomeArchivio

10 DICEMBRE 2019

ANNO III NUMERO 1 - gennaio / febbraio / marzo 2020

HomeArchivio

19 MARZO 2020

ANNO III NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2020

HomeArchivio

10 giugno 2020

GLI ESPERTI RISPONDONO

UE: primi 30 milioni dosi vaccino AstraZeneca entro la fine dell’anno

“Le dosi saranno distribuite proporzionalmente tra gli Stati membri e così via fino a quando non arriveremo al totale dei 300 milioni che abbiamo negoziato”. Bruxelles è in trattative avanzate anche con Johnson & Johnson, Sanofi, Moderna e CureVac per assicurarsi i loro candidati vaccini.

03 SET – (Reuters Health) – L’Unione europea punta ad avere a disposizione il primo lotto di 30 milioni di dosi del candidato vaccino di AstraZeneca entro la fine dell’anno. Lo ha annunciato giovedì un funzionario della Commissione europea.

Supponendo una somministrazione pari a una dose per persona, con la prima fornitura sarebbe coperto il 6-7% della popolazione dell’Unione.
La Commissione europea ha versato 336 milioni di euro ad AstraZeneca per assicurarsi 300 milioni di dosi del candidato vaccino, con la possibilità di acquistarne ulteriori 100 milioni.

“Vogliamo che tutti gli Stati membri abbiano il vaccino nello stesso momento e allo stesso prezzo”, ha sottolineato il funzionario, il quale ha anche precisato che la Commissione Europea non entrerà in possesso di una sola fiala del vaccino.
Saranno i 27 Paesi della UE, che hanno tutti aderito all’accordo, a decidere le priorità relative alla distribuzione del vaccino.

“Le dosi saranno distribuite proporzionalmente tra gli Stati membri e così via fino a quando non arriveremo al totale dei 300 milioni che abbiamo negoziato”, precisa il funzionario

Bruxelles è in trattative avanzate anche con Johnson & Johnson, Sanofi, Moderna e CureVac per assicurarsi i loro candidati vaccini.

Fonte: Reuters Health
(Versione italiana Quotidiano Sanità)

03 settembre 2020

FONTE: QUOTIDIANO SANITA (LINK: https://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=87655)

Clicca sull'immagine per aprire il file in formato PDF