confederati

clicca sulle immagini
per accedere
alle relative pagine

anno II numero 1 - gennaio / febbraio / marzo 2019

HomeArchivio

28 Febbraio 2019

ANNO I NUMERO 1 - OTTOBRE / NOVEMBRE / DICEMBRE 2018

HomeArchivio

10 DICEMBRE 2018

ANNO II NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2019

HomeArchivio

17 GIUGNO 2019

ANNO II NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2019

HomeArchivio

19 SETTEMBRE 2019

ANNO II NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2019

HomeArchivio

10 DICEMBRE 2019

ANNO III NUMERO 1 - gennaio / febbraio / marzo 2020

HomeArchivio

19 MARZO 2020

ANNO III NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2020

HomeArchivio

10 giugno 2020

ANNO III NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2020

HomeArchivio

29 settembre 2020

ANNO III NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2020

HomeArchivio

11 dicembre 2020

ANNO IV NUMERO 1 - gennaio / febbraio / marzo 2021

HomeArchivio

27 marzo 2021

ANNO IV NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2021

HomeArchivio

22 giugno 2021

GLI ESPERTI RISPONDONO

Pubblica Amministrazione: Il Governo approva il Decreto Concretezza

Ora dovrebbe partire il maxi piano di assunzioni, ma anche una lotta senza quartiere ai furbetti del cartellino.

Il Governo M5S – Lega guidato da Giuseppe Conte ha approvato definitivamente il cosiddetto Ddl Concretezza [VIDEO]che dovrebbe riformare profondamente la Pubblica Amministrazione italiana dando il via ad una mega campagna di assunzioni da una parte e dall’altra iniziando una lotta senza quartiere contro l’assenteismo e i cosiddetti furbetti del cartellino. Diverse infatti sono le novità introdotte nel testo del decreto, composto da soli 6 articoli. Come ha dichiarato il ministro della Funzione Pubblica, Giulia Bongiorno, durante la conferenza stampa con cui è stato annunciato il via libera definitivo al provvedimento. Il ddl Concretezza nasce, innanzitutto, dall’esigenza di effettiva semplificazione della Pubblica Amministrazione che miri a dare reale concretezza alle azioni della Pubblica Amministrazione e a combattere l’assenteismo.

Il nuovo nucleo concretezza

Secondo quanto dichiarato dalla stessa ministro Bongiorno durante la conferenza stampa di presentazione all’interno del ministero della Funzione Pubblica verrà creato un team di personale specializzato denominato appunto nucleo concretezza che dovrebbe affiancare le varie amministrazioni pubbliche e svolgere una funzione di tutor che offre suggerimenti e consigli per migliorare e rendere più efficienti ed efficaci i metodi di lavoro adottati. Indicando anche i tempi di realizzazione delle modifiche. Il “nucleo concretezza” non dovrebbe avere solo funzioni di assistenza. Secondo quanto spiegato dal ministro Bongiorno potrà adottare anche dei provvedimenti correttivi soprattutto nei confronti dei quadri dirigenziali. Questo in particolare se verrà notata una certa inerzia da parte della Pubblica Amministrazione assistita nell’attuare i consigli e i suggerimenti ricevuti.

La lotta all’assenteismo

Le nuove disposizioni contenute nel ddl Concretezza mirano a tutelare i dipendenti diligenti e onesti e a combattere i cosiddetti furbetti del cartellino. Il ministro Bongiorno ha ricordato di essere stata più volte avvicinata da diversi dipendenti che le chiedevano di tutelarli. Da questo punto di vista il nuovo provvedimento legislativo prevede la possibilità di introdurre il riconoscimento attravero le impronte digitali o la scansione dell’iride. Oltre all’introduzione di sistemi non invasivi di videosorveglianza. Inoltre, le Pubbliche Amministrazioni che non si attiveranno per svolgere i loro compiti istituzionali potrebbero subire delle sanzioni ed essere inserite in una black list. Anche perché le varie pratiche da svolgere dovranno essere completamente digitalizzate in modo da eliminare il problema delle code e delle liste di attesa.

La nuova campagna di assunzioni

Il nuovo ddl Concretezza, particolarmente all’articolo 4, prevede la possibilità per le varie Pubbliche Amministrazioni di assumere personale a tempo indeterminato nella misura del 100% del personale cessato dal servizio nel corso dell’anno precedente.

Per il momento, comunque, l’obiettivo più realistico che il ministro Giulia Bongiorno mira a raggiungere è quello di immettere in servizio almeno l’80% delle risorse effettivamente necessarie per poi effettuare delle verifiche puntuali ed eventualmente delle correzioni attraverso anche l’indizione di Concorsi Pubbliciin deroga. Questo dovrebbe avvenire nel corso del triennio 2019 – 2021 adottando anche procedure più celeri [VIDEO]. Infine, una disposizione specifica, contenuta nell’articolo 5, prevede la sostituzione delle convenzioni stipulate dalla Consip Spa sui buoni pasto.

https://it.blastingnews.com/lavoro/2018/09/pubblica-amministrazione-il-governo-approva-il-decreto-concretezza-002715293.html

Clicca sull'immagine per aprire il file in formato PDF