confederati

clicca sulle immagini
per accedere
alle relative pagine

anno II numero 1 - gennaio / febbraio / marzo 2019

HomeArchivio

28 Febbraio 2019

ANNO I NUMERO 1 - OTTOBRE / NOVEMBRE / DICEMBRE 2018

HomeArchivio

10 DICEMBRE 2018

ANNO II NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2019

HomeArchivio

17 GIUGNO 2019

ANNO II NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2019

HomeArchivio

19 SETTEMBRE 2019

ANNO II NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2019

HomeArchivio

10 DICEMBRE 2019

ANNO III NUMERO 1 - gennaio / febbraio / marzo 2020

HomeArchivio

19 MARZO 2020

ANNO III NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2020

HomeArchivio

10 giugno 2020

ANNO III NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2020

HomeArchivio

29 settembre 2020

ANNO III NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2020

HomeArchivio

11 dicembre 2020

ANNO IV NUMERO 1 - gennaio / febbraio / marzo 2021

HomeArchivio

27 marzo 2021

ANNO IV NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2021

HomeArchivio

23 giugno 2021

ANNO IV NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2021

HomeArchivio

20 settembre 2021

GLI ESPERTI RISPONDONO

Pensione anticipata Ape al 14 novembre: si perde tredicesima, ecco il calcolo del taglio

Pensione anticipata Ape al 14 novembre: si perde tredicesima, ecco il calcolo del taglio

Ultime notizie di oggi, 14 novembre 2016, sulle pensioni anticipate Ape di Renzi: oltre alla tredicesima, l’anticipo non è al 100 per cento.

Chi sceglierà di andare in #pensione anticipata con l’Ape di #Renzi nel 2017, volontariamente, dovrà rinunciare alla tredicesima mensilità nel periodo che va dall’uscita anticipata dal lavoro fino alla pensione di vecchiaia. È questa l’ultima novità in tema di riformadelle #Pensioni per l’anno 2017 relativa all’Ape volontaria che pone ulteriori perplessità sulla misura previdenziale. In più, l’anticipo pensionistico non copriràinteramente l’assegno di pensione, ma si fermerà ad una percentuale variabile a seconda degli anni richiesti di uscita anticipata.

Pensione anticipata 2017 con l’Ape di Renzi: calcolo della rata da resituire

Infatti, la richiesta di pensione anticipatanon andrà oltre il 95 per cento dell’assegno di pensione calcolato dall’Inps nel caso il contribuente richieda un solo anno di anticipo rispetto alla pensione di vecchiaia. La percentuale si abbassa al 90 per cento se l’anticipo è di due anni ed all’85% se l’anticipo è di 3 anni. I dettagli definitivi del provvedimento sulle pensioni anticipate (come per le altre misure pensionistiche) saranno conosciuti a gennaio quando sarà pubblicato il Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, dopo che la legge di Bilancio 2017 sarà già stata approvata. È possibile, pertanto, rifacendosi ai calcoli presentati dal Sottosegretario di Governo, Tommaso Nannicini, stabilire che se la pensione netta mensile prevista dall’Inps per un contribuente fosse di 1.286 euro netti, ovvero di 16.718 euro all’anno date le tredici mensilità, con l’anticipo all’85 per cento la pensione si ridurrebbe a 1.093 euro mensili. Ma tale somma sarebbe erogata per dodici mensilità portando ad un netto annuale di 13.116 euro, corrispondente ad un prestito di appena il 78,45 per cento della pensione calcolata dall’Inps.

Anticipo pensionistico Ape 2017: quanto si perde di pensione?

Sulla pensione anticipata erogata andrà a calcolarsi la quota a rimborso del prestito pensionistico: su un tasso del 4,7 per cento sulla rata della pensioneerogata, il contribuente pagherà 208 euro al mese per i venti anni decorrenti dalla maturazione della pensione della vecchiaia. La quota sarà pagata per tredici mensilità all’anno, con un costo totale di 54.080 euro.

http://it.blastingnews.com/lavoro/2016/11/pensione-anticipata-ape-al-14-novembre-si-perde-tredicesima-ecco-il-calcolo-del-taglio-001254839.html

Clicca sull'immagine per aprire il file in formato PDF