confederati

clicca sulle immagini
per accedere
alle relative pagine

anno II numero 1 - gennaio / febbraio / marzo 2019

HomeArchivio

28 Febbraio 2019

ANNO I NUMERO 1 - OTTOBRE / NOVEMBRE / DICEMBRE 2018

HomeArchivio

10 DICEMBRE 2018

ANNO II NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2019

HomeArchivio

17 GIUGNO 2019

ANNO II NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2019

HomeArchivio

19 SETTEMBRE 2019

ANNO II NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2019

HomeArchivio

10 DICEMBRE 2019

ANNO III NUMERO 1 - gennaio / febbraio / marzo 2020

HomeArchivio

19 MARZO 2020

ANNO III NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2020

HomeArchivio

10 giugno 2020

ANNO III NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2020

HomeArchivio

29 settembre 2020

ANNO III NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2020

HomeArchivio

11 dicembre 2020

ANNO IV NUMERO 1 - gennaio / febbraio / marzo 2021

HomeArchivio

27 marzo 2021

ANNO IV NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2021

HomeArchivio

23 giugno 2021

GLI ESPERTI RISPONDONO

Formazione obbligatoria: le 120 ore in tre anni sono una bufala!

Domenica, 29 Gennaio 2017

La formazione obbligatoria, permanente e strutturale dei docenti non ha vincoli di ore annuali né tanto meno nel triennio.

Quest’anno scolastico in tutte le scuole pubbliche italiane si stanno moltiplicando i corsi di formazione per i docenti e nelle circolari interne di riferimento è ricordato, ai signori docenti, che i corsi sono obbligatoriai sensi dell’art. 1 comma 124 della legge 107/2015 e che tali ore possono fare parte, ai sensi della normativa vigente, del monte ore triennale di formazione obbligatoria.

È importante specificare che la normativa vigente non prevede un monte orario annuo o triennale di formazione e aggiornamento degli insegnanti, inoltre sarebbe previsto, proprio ai sensi del suddetto comma 124 della legge 107/2015, una formazione in servizio e non fuori dall’orario del servizio.

Tuttavia, almeno fintantoché non ci sarà il rinnovo del contratto collettivo nazionale della scuola, è necessario ricordare che la formazione dei docenti resta vincolata normativamente all’art. 66 del Ccnl scuola vigente. Quindi solo se il Collegio dei docenti decidesse di deliberare un’attività di formazione, stabilendone la tematica e il tempo di svolgimento, questa prenderà il carattere di obbligatorietà.

Inoltre c’è anche la nota ministeriale n. 2915 del 15 settembre 2016 firmata dal Capo Dipartimento Rosa De Pasquale. In tale nota è scritto che le azioni formative per gli insegnanti di ogni istituto sono inserite nel Piano Triennale dell’Offerta formativa, in coerenza con le scelte del Collegio Docenti che lo elabora sulla base degli indirizzi del dirigente scolastico. L’obbligatorietà non si traduce, quindi, automaticamente in un numero di ore da svolgere ogni anno, ma nel rispetto del contenuto del piano. Tale piano può prevedere percorsi, anche su temi differenziati e trasversali, rivolti a tutti i docenti della stessa scuola, a dipartimenti disciplinaria gruppi di docenti di scuole in retea docenti che partecipano a ricerche innovative con università o entia singoli docenti che seguono attività per aspetti specifici della propria disciplina.

Appare chiaro che almeno per il momento e in attesa del rinnovo del contratto della scuola, non esistono le 120 ore nel triennio da svolgere obbligatoriamente e che le scelte della formazione obbligatoria spettano alla decisione del Collegio dei docenti.

Quindi: “Le 120 ore di formazione obbligatoria dei docenti da svolgere in tre anni sono una bufala!”.

http://www.tecnicadellascuola.it/item/27141-formazione-obbligatoria-le-120-ore-in-tre-anni-sono-una-bufala.html

Clicca sull'immagine per aprire il file in formato PDF