confederati

clicca sulle immagini
per accedere
alle relative pagine

anno II numero 1 - gennaio / febbraio / marzo 2019

HomeArchivio

28 Febbraio 2019

ANNO I NUMERO 1 - OTTOBRE / NOVEMBRE / DICEMBRE 2018

HomeArchivio

10 DICEMBRE 2018

ANNO II NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2019

HomeArchivio

17 GIUGNO 2019

ANNO II NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2019

HomeArchivio

19 SETTEMBRE 2019

ANNO II NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2019

HomeArchivio

10 DICEMBRE 2019

ANNO III NUMERO 1 - gennaio / febbraio / marzo 2020

HomeArchivio

19 MARZO 2020

ANNO III NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2020

HomeArchivio

10 giugno 2020

ANNO III NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2020

HomeArchivio

29 settembre 2020

ANNO III NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2020

HomeArchivio

11 dicembre 2020

ANNO IV NUMERO 1 - gennaio / febbraio / marzo 2021

HomeArchivio

27 marzo 2021

GLI ESPERTI RISPONDONO

Sciopero del 23 Febbraio. A Cagliari manifestazione di NurSind Sardegna

C’è di mezzo il mare tra Roma e la Sardegna, c’è di mezzo un viaggio che non consente ai sardi di muoversi come può fare un qualsiasi altro cittadino italiano.

C’è un coordinamento NurSind in Sardegna che ha comunque deciso di fare tutto quello che si poteva fare per far sentire alta la voce di protesta degli infermieri sardi e così, mentre una delegazione guidata dalla Segreteria di Sassari muoveva per Roma, tanti altri colleghi si riunivano a Cagliari per manifestare sotto le finestre dell’assessorato Sanità di Regione Sardegna, guidati dal Coordinamento Regionale con alla testa tutti i Segretari Territoriali.

Una manifestazione partecipata da tanti colleghi, pervenuti da tutta la Sardegna con mezzi propri e pullman messi a disposizione dalle segreterie. Una manifestazione che è stata un successo e che oltre alle ragioni dello sciopero, ha comunque voluto sottolineare la grave situazione che il corpo infermieristico vive dal primo giorno di nuovo corso determinato dall’avvento di Ats.

 

E’ stato chiesto che “venga valorizzata la professionalità degli infermieri. Rispetto professionale ed economico. Questo contratto nazionale non ci soddisfa. Tanti infermieri sono stati precettati in ossequio alle normative”: liste operatorie saltate così come le visite non di urgenza ed emergenza ha dichiarato Fabrizio Anedda Coordinatore Regionale NurSind.

Nursind ha proclamato altre 48 ore di sciopero ad aprile e il Coordinamento saprà ancora essere protagonista e mettere in atto tutte le iniziative per una protesta sana ed efficace a difesa del lavoro, a difesa degli infermieri e dei cittadini che dalla categoria vengono difesi, protetti e assistiti.

 

Coordinamento Regionale NurSind Sardegna

comunicato stampa 23 febb 2018 Piazza Carmine.pdf

Andrea Tirotto

Clicca sull'immagine per aprire il file in formato PDF