confederati

clicca sulle immagini
per accedere
alle relative pagine

anno II numero 1 - gennaio / febbraio / marzo 2019

HomeArchivio

28 Febbraio 2019

ANNO I NUMERO 1 - OTTOBRE / NOVEMBRE / DICEMBRE 2018

HomeArchivio

10 DICEMBRE 2018

ANNO II NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2019

HomeArchivio

17 GIUGNO 2019

ANNO II NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2019

HomeArchivio

19 SETTEMBRE 2019

ANNO II NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2019

HomeArchivio

10 DICEMBRE 2019

ANNO III NUMERO 1 - gennaio / febbraio / marzo 2020

HomeArchivio

19 MARZO 2020

ANNO III NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2020

HomeArchivio

10 giugno 2020

ANNO III NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2020

HomeArchivio

29 settembre 2020

ANNO III NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2020

HomeArchivio

11 dicembre 2020

GLI ESPERTI RISPONDONO

NurSind Ragusa. Prorogati di solo un mese i contratti a tempo determinato Covid

“In un momento difficile, in cui ci prepariamo alla terza ondata pandemica, già in carenza di personale sanitario, i vertici della sanità ragusana hanno deciso di prorogare contratti di lavoro a tempo determinato di infermieri ed oss, per un solo altro mese. Una decisione che non trova spiegazione”, commenta così, Giuseppe Savasta, segretario territoriale NurSind Ragusa, la delibera del Direttore Generale in merito alla proroga dei contratti a tempo determinato.

 

La deliberazione del Direttore Generale n°3115 del 23/12/2020, proroga i contratti di lavoro a tempo determinato del personale del ruolo Sanitario Cps Infermieri, Cps infermieri Pediatrici assunti per fronteggiare l’emergenza COVID-19 e con scadenza al 31 dicembre 2020, per un solo un mese e cioè fino al 31 gennaio 2021.

 

Secondo NurSind, tale decisione è nettamente in contrato con quanto dichiarato nella circolare dell’Assessore alla Sanità della Regione Sicilia, che invita le aziende “ …a valutare di conferire, prorogare o rinnovare , per la durata di un anno , i contratti a tempo determinato per tutte quelle discipline e profili professionali ritenuti necessari a fronteggiare le esigenze organizzative nonché ad assicurare il mantenimento dei LEA e di tutte le attività emergenziali di contrasto alla diffusione del contagio……”, e con  il DECRETO-LEGGE 31 dicembre 2020 , n. 183 ( Milleproroghe ), che proroga lo stato di emergenza epidemiologica da Covid-19  al 31 marzo 2021.

 

“Riteniamo riduttiva, inadeguata e del tutto insufficiente, a parer nostro, la scelta operata dall’ASP 7 di Ragusa di prorogare per un solo mese  i contratti a tempo determinato del personale assunto per fronteggiare l’emergenza Covid-19 –  continua Savasta – la scelta posta in essere riteniamo ancora essere inidonea a garantire e mantenere nel medio e nel lungo periodo il mantenimento dei LEA e di tutte le attività  emergenziali di contrasto alla diffusione del contagio”.

 

Per NurSind si sarebbe dovuto decidere optando per una proroga ben più ampia dei contratti in scadenza come  hanno fatto  altre ASP Siciliane che, sulla medesima vicenda,  hanno deliberato delle proroghe temporalmente più ampie  ( ad esempio:  Asp Palermo – ASP di Caltanissetta proroga fino al 30/06/2021).

Conclude il sindacalista: “Chiediamo che l’Asp 7 di Ragusa riveda la determinazione e rapidamente ponga  in essere ogni  ulteriore ed opportuno provvedimento al fine di prorogare i contratti di lavoro a tempo determinato del personale interessato  fino al 31/12/2021 .

Non possiamo e non dobbiamo dimenticarci degli Infermieri che, si sono trovati in prima linea,  tra mille difficoltà,  rischiando in prima persona sulla propria  salute e  su quella dei propri cari”.

Clicca sull'immagine per aprire il file in formato PDF