confederati

clicca sulle immagini
per accedere
alle relative pagine

anno II numero 1 - gennaio / febbraio / marzo 2019

HomeArchivio

28 Febbraio 2019

ANNO I NUMERO 1 - OTTOBRE / NOVEMBRE / DICEMBRE 2018

HomeArchivio

10 DICEMBRE 2018

ANNO II NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2019

HomeArchivio

17 GIUGNO 2019

ANNO II NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2019

HomeArchivio

19 SETTEMBRE 2019

ANNO II NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2019

HomeArchivio

10 DICEMBRE 2019

ANNO III NUMERO 1 - gennaio / febbraio / marzo 2020

HomeArchivio

19 MARZO 2020

ANNO III NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2020

HomeArchivio

10 giugno 2020

ANNO III NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2020

HomeArchivio

29 settembre 2020

ANNO III NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2020

HomeArchivio

11 dicembre 2020

ANNO IV NUMERO 1 - gennaio / febbraio / marzo 2021

HomeArchivio

27 marzo 2021

ANNO IV NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2021

HomeArchivio

23 giugno 2021

ANNO IV NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2021

HomeArchivio

20 settembre 2021

ANNO IV NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2021

HomeArchivio

14 dicembre 2021

ANNO V NUMERO 1 - gennaio / febbraio / marzo 2022

HomeArchivio

22 marzo 2022

ANNO V NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2022

HomeArchivio

22 giugno 2022

ANNO V NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2022

HomeArchivio

29 settembre 2022

GLI ESPERTI RISPONDONO

NurSind. Incontro produttivo con l’on. Luca rizzo nervo, qualcosa dopo lo sciopero si sta muovendo

“IL GRIDO D’ALLARME MANIFESTATO CON LO SCIOPERO DEL 28 GENNAIO NON È RIMASTO INASCOLTATO, ABBIAMO TROVATO ASCOLTO E CONDIVISIONE DA PARTE DELL’ON. LUCA RIZZO NERVO”

Dopo lo sciopero nazionale e la manifestazione davanti alla sede della Regione, in Viale Aldo Moro, la segreteria territoriale del Nursind Bologna, il più grande sindacato di categoria, ha incontrato l’onorevole Luca Rizzo Nervo, assessore al welfare del Comune di Bologna, per rappresentargli le richieste degli infermieri, trovando ascolto alle istanze della  categoria.

“Sono molto soddisfatta –commenta Antonella Rodigliano, segretaria territoriale del Nursind-. L’incontro è stato un primo fatto concreto verso gli infermieri. Un primo segnale da un politico attento, che ha manifestato la volontà di dare supporto alle nostre istanze. Siamo fiduciosi e contenti di aver trovato nell’on. Luca Rizzo Nervo una persona capace di ascoltare e con idee chiare sulle politiche di welfare e sanitarie. A lui abbiamo rappresentato la nostra piattaforma di rivendicazioni -continua Rodigliano-, in primis la richiesta dell’aumento del personale, dell’aumento dello stipendio (quello degli infermieri italiani è tra i più bassi in Europa) e più in generale il riconoscimento economico della professione, oltre alle questioni aperte sul passaggio di fascia, la conciliazione casa lavoro, la lotta alle discriminazioni e tanti altri temi su cui abbiamo constatato attenzione e comprensione”. Si tratta solo di un primo passo in avanti, nella speranza che anche altri amministratori siano interessati ad un confronto concreto verso le richieste degli infermieri: il lavoro di Nursind continua.

Clicca sull'immagine per aprire il file in formato PDF