confederati

clicca sulle immagini
per accedere
alle relative pagine

anno II numero 1 - gennaio / febbraio / marzo 2019

HomeArchivio

28 Febbraio 2019

ANNO I NUMERO 1 - OTTOBRE / NOVEMBRE / DICEMBRE 2018

HomeArchivio

10 DICEMBRE 2018

ANNO II NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2019

HomeArchivio

17 GIUGNO 2019

ANNO II NUMERO 3 - luglio / agosto / settembre 2019

HomeArchivio

19 SETTEMBRE 2019

ANNO II NUMERO 4 - ottobre / novembre / dicembre 2019

HomeArchivio

10 DICEMBRE 2019

ANNO III NUMERO 1 - gennaio / febbraio / marzo 2020

HomeArchivio

19 MARZO 2020

ANNO III NUMERO 2 - aprile / maggio / giugno 2020

HomeArchivio

10 giugno 2020

GLI ESPERTI RISPONDONO

Indennità e conguaglio bonus covid non pagati. NurSind Toscana Nord Ovest “Pronti allo sciopero”

Non ci rimane che proclamare lo stato di agitazione, la condotta dell’azienda Sanitaria Toscana nord Ovest nel disattendere gli accordi economici presi, non è più accettabile”, a commentare è Daniele Carbocci, segretario Territoriale NurSind Pisa e membro del Direttivo Nazionale.

La vicenda

A distanza di 3 mesi dall’inizio dell’emergenza covid l’azienda sanitaria TNO, nonostante i solleciti del NurSind  ha costantemente disatteso gli accordi sul pagamento dell’orario aggiuntivo prestato dagli infermieri e dal personale di assistenza per garantire la continuità assistenziale nei presidi Ospedalieri, sul territorio e nelle RSA.

 

“Non è stata retribuita la promessa indennità di malattie infettive per il personale che ha effettuato turni di servizio in reparti covid; che, nonostante i solleciti non ha ancora previsto il riconoscimento dell’aumento del tempo di cambio divisa e consegne previsto dalle indicazioni regionali in aggiunta a quanto previsto dal CCNL vigente”, aggiunge Roberto Pasquinelli, segretario territoriale NurSind Lucca.

 

I quattro rappresentati sindacali delle città di Pisa, Lucca , Livorno e Massa Carrara chiedono ai Prefetti di convocare quanto prima gli incontri di conciliazione con la direzione dell’Azienda in indirizzo al fine di evitare la proclamazione dello sciopero.

Clicca sull'immagine per aprire il file in formato PDF