confederati

clicca sulle immagini
per accedere
alle relative pagine

Insegnanti sotto attacco: il contatore di Tuttoscuola

Quasi non passa giorno ormai che non si abbia notizia di un caso di violenza a scuola. Tuttoscuola ha deciso di contare le aggressioni agli insegnanti da parte di genitori o studenti e di tenere aggiornata questa triste contabilità, con l’intento di ricordare a tutti l’assurdità della situazione.

Il fenomeno della crisi dell’alleanza educativa è complesso, quello delle aggressioni ai docenti è uno degli indicatori, non mancano casi in cui la responsabilità sia da ascrivere anche alla scuola stessa, né può essere un caso che dove accadono casi di ribellione o aggressione, ci siano docenti che sono rispettati e non rischiano di incorrere in aggressioni o contestazioni della loro autorevolezza. Insomma bisogna distinguere, ma resta il fatto che si tratti di un fenomeno grave, sintomo di malessere e di disagio tra le componenti della comunità educante. Lo abbiamo affrontato anche nel webinar “Violenze scolastiche, crisi di un’alleanza educativa”, consultabile gratuitamente a questo link: https://www.tuttoscuola.com/violenze-scolastiche-crisi-di-unalleanza-educativa-rivedi-la-diretta-del-2-maggio/

Il contatore di Tuttoscuola rileva le aggressioni fisiche o quelle verbali particolarmente gravi avvenute a partire dal settembre scorso, di cui si è avuta notizia certa tramite cronache giornalistiche o attraverso il web.

Non sono poche e tendono ad aumentare anziché ridursi di numero. E per ogni aggressione di cui si ha conoscenza certa, si stima che ve ne siano almeno altre tre non rese pubbliche, ma rimaste riservate nell’ambito della scuola dove sono avvenute. Per non parlare anche delle violenze verbali meno gravi, ancora più diffuse, come ci confermano diversi dirigenti scolastici.

Non ci sono prevalenze territoriali, perché le aggressioni sono avvenute un po’ ovunque, al Nord, al Centro e al Sud dell’Italia: un male comune che affligge la scuola italiana statale e che sembra destinato a crescere.

Le cause di questo male oscuro sono diverse e affondano le radici soprattutto nel contesto sociale e familiare. Non è facile trovare rimedi, ma forse spetta proprio e prima di tutto alla scuola e agli insegnanti, vittime delle aggressioni, provarci, ricordando che la responsabilità educativa è in capo agli adulti e alle istituzioni.

In questo triste e preoccupante contatore delle violenze fisiche sugli insegnanti (omesse le violenze verbali), nell’anno scolastico in corso si sono registrate dal settembre 2017 all’aprile 2018:

– 27 violenze fisiche accertate
– 81 violenze fisiche stimate

per un totale di 108 violenze fisiche sugli insegnanti durante 170 giorni di lezione, per una media di 4 episodi di violenza alla settimana, due ogni tre giorni.

Ecco il contatore di Tuttoscuola, aggiornato al 24 maggio 2018:

Aggressioni fisiche agli insegnanti nell’anno scolastico 2017-2018

Il contatore di Tuttoscuola

Quando Dove Episodi di aggressione
1 Settembre 2017 Paola (Cosenza) Primo giorno di scuola. La madre di una studentessa, rimproverata perché disturbava in classe e aveva un abbigliamento non consono al luogo, avvertita dalla figlia entra in classe e strattona e spintona l’insegnante.
2 Ottobre 2017 Bari Madre di un’alunna, rimproverata dall’insegnante per comportamento maleducato in classe prende a schiaffi la professoressa.
3 Ottobre 2017 Mirandola (Modena) Studente lancia il cestino della carta contro l’insegnante in cattedra.
4 Ottobre 2017 Modena Uno studente colpisce con una testa l’insegnante e gli ruba il portafoglio.
5 Ottobre 2017 Monserrato (Cagliari) Un alunno, rimproverato dall’insegnante perché stava utilizzando lo smartphone durante la lezione, reagisce aggredendo la professoressa con un pugno in volto, che cade a terra e perde i sensi.
6 Dicembre 2017 Treviso Due genitori di un alunno di scuola secondaria di I grado inveiscono contro il professore che aveva rimproverato il ragazzo per il suo comportamento in classe. Nel diverbio l’insegnante subisce alcune lievi ferite.
7 Gennaio 2018 Avola (Siracusa) Genitori di uno studente rimproverato dal professore di educazione fisica lo aggrediscono rompendogli alcune costole.
8 Gennaio 2018 Como Uno studente inveisce con insulti e continue bestemmie contro il suo professore “colpevole”, secondo il ragazzo, di avere fatto cadere e rompere il suo cellulare.
9 Febbraio 2018 Piacenza Uno studente di scuola media colpisce ripetutamente a un braccio e al viso un’insegnante.
10 Febbraio 2018 Piacenza Un gruppo di alunni di scuola media lancia Chewing-gum masticate tra i capelli dell’insegnante.
11 Febbraio 2018 Caserta Madre di una bambina di 4 anni picchia la maestra di scuola dell’infanzia, sbattendola contro il muro, perché non aveva condiviso un suggerimento dell’insegnante per svolgere un’attività didattica.
12 Febbraio 2018 Caserta Studente accoltella in classe l’insegnante che voleva interrogarlo per fargli recuperare un’insufficienza, ferendola al volto con conseguente ricovero in ospedale, giudicata guaribile in 15 giorni.
13 Febbraio 2017 Alessandria Un’insegnante supplente di un istituto tecnico, con difficoltà motorie, viene legata alla sedia della cattedra con lo scotch, presa a calci e sbeffeggiata da un gruppo di studenti , mentre altri studenti riprendono la scena con lo smartphone.
14 Febbraio 2018 Foggia Il padre di un alunno di scuola media prende a calci e pugni il docente vice-preside della scuola (30 gg. di prognosi)
15 Febbraio 2018 Sondrio Un alunno, ripreso dall’insegnante perché usava in classe il cellulare senza seguire la lezione, lancia un oggetto contundente alla professoressa, ferendola e costringendola a ricorrere alle cure mediche.
16 Febbraio 2018 Forlì-Cesena Un alunno di scuola secondaria di I grado sferra un pugno in faccia ad un’insegnante che stava cercando di calmarlo
17 Marzo 2018 Parma Uno studente, allontanato dalla classe perché disturbava, reagisce e colpisce l’insegnante con una testata rompendogli il setto nasale.
18 Marzo 2018 Sassari Uno studente di un istituto alberghiero sferra un forte calcio al professore di educazione fisica che lo aveva rimproverato sequestrandogli un fischietto con cui disturbava le lezioni in palestra. Subisce lesioni guaribili in sei giorni.
19 Marzo 2018 Firenze Uno studente rifiuta di consegnare il cellulare durante la lezione e colpisce con un pugno al petto la sua insegnante che, al termine delle lezioni, viene portata al pronto soccorso dove le viene diagnostica una contusione toracica
20 Marzo 2018 Mestre Un padre, come una furia, urla, minaccia, insulta la maestra del figlio, fino a quando la donna sotto choc per lo spavento, si sente male e viene trasportata con un’ambulanza in ospedale.
21 Aprile 2018 Lucca Studente minaccia e offende un insegnante intimandogli di inginocchiarsi davanti a lui e di assegnargli un voto sufficiente.
22 Aprile 2018 Lucca Studente minaccia e offende un insegnante intimandogli di inginocchiarsi davanti a lui e di assegnargli un voto sufficiente.
23 Aprile 2018 Pesaro Un docente viene aggredito da due studenti ripetenti e maggiorenni, uno dei quali tiene un accendino acceso davanti all’insegnante, mentre i compagni gli urla di dar fuoco al professore e l’altro ragazzo gli sferra uno spintone.
24 Aprile 2018 Torino Il padre di uno studente, mandato in biblioteca come sanzione per un ritardo, colpisce con un pugno alla mandibola il professore, che, trasportato da un’ambulanza al pronto soccorso, è costretto a farsi medicare.
25 Aprile 2018 Velletri (Roma) Uno studente sfida la sua insegnante che gli aveva assegnato una nota, coprendola di ingiurie e minacciandola di mandarla all’ospedale e di scioglierla nell’acido.
26 Aprile 2018 Palermo Un genitore di un’alunna di scuola media, rimproverata e allontanata dalla classe dal professore ipovedente, picchia e ferisce l’insegnante, che viene ricoverato in ospedale con emorragia cerebrale.
27 Aprile 2018 Avellino Uno studente prende a schiaffi e pugni il professore che lo aveva rimproverato perché scorazzava davanti alla scuola con il motorino.
28 Maggio 2018 Napoli Una mamma aggredisce la maestra del figlio accusandola di avere usato toni bruschi con il figlio. La madre colpisce con pugni e schiaffi l’insegnante che cade, riportando un trauma cranico con conseguente ricovero all’ospedale.
29 Maggio 2018 Milano Una mamma milanese quarantenne, davanti agli alunni, prende a “schiaffi” e a “calci” e tira i capelli alla maestra che durante un’ora disupplenza nella classe del figlio di 8 anni lo avrebbe “stretto per un braccio” e “graffiato”.
30 Maggio 2018 Viareggio (LU) Madre di una studentessa liceale entra in classe e strattona violentemente la professoressa che “in scienza e coscienza” aveva assegnato un 4 alla ragazza.
31 Maggio 2018 Taranto Padre di un alunno di scuola secondaria di I grado aggredisce con schiaffi e pugni il professore che che aveva proposto la sospensione per 5 giorni del ragazzo che, richiamato perché picchiava i compagni, si era rivolto in modo minaccioso al docente.
32 Maggio 2018 Piano di Sorrento (NA) Il padre di un alunno di scuola primaria aggredisce la maestra all’uscita da scuola, incolpandola di avere graffiato il figlio durante un rimprovero. Fonti locali riferiscono che dalla violenza verbale l’uomo è passato agli schiaffi.

 

Insegnanti sotto attacco: il contatore di Tuttoscuola

Clicca sull'immagine per aprire il file in formato PDF